Aggiornamento GPS e nuovi inserimenti 2022/2023

May 11, 2022

Il Ministero è in procinto di pubblicare l’ordinanza che regolerà l’aggiornamento delle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze (GPS) e i nuovi inserimenti per il biennio 2022-23 e 2023-24.

Nella bozza dell’ordinanza si legge che sarà possibile scegliere un’unica provincia; chi è inserito nelle GaE (graduatorie a esaurimento) potrà anche scegliere una provincia diversa per l’inserimento nelle GPS e nelle relative graduatorie di istituto.

Per quanto riguarda le graduatorie di istituto, ciascuno potrà scegliere fino a 20 istituzioni scolastiche per ogni posto/classe di concorso. Le istituzioni scolastiche scelte per l’inclusione nella prima fascia (correlata alla GaE), nella seconda e nella terza fascia (correlate alle GPS) delle graduatorie di istituto devono trovarsi nella stessa provincia indicata per l’iscrizione nelle GPS.

Chi conseguirà l’abilitazione o la specializzazione sul sostegno entro il 15 luglio 2022 può inserirsi con riserva nella prima fascia delle GPS, relativa agli abilitati/specializzati. Se il titolo non sarà effettivamente conseguito entro tale data, la riserva avrà esito negativo e l’aspirante sarà inserito nella fascia spettante sulla base dei titoli posseduti.

Gli elenchi aggiuntivi perdono efficacia con la ricostituzione delle GPS, pertanto chi è iscritto negli elenchi aggiuntivi del biennio precedente dovrà presentare domanda di nuovo inserimento in prima fascia.

Chi è iscritto nelle graduatorie del biennio precedente dovrà presentare domanda di conferma per la permanenza nelle graduatorie della stessa tipologia di posto/classe di concorso, anche nel caso in cui non abbia nulla da aggiornare. Contestualmente gli sarà consentito cambiare provincia.
Gli verrà assegnato il punteggio che aveva nelle graduatorie del periodo precedente, sulla base sia dei titoli presentati a suo tempo sia delle eventuali rettifiche a seguito di verifiche effettuate dalle istituzioni scolastiche. Qualora abbia conseguito nuovi titoli e/o nuovi servizi dopo il 6 agosto 2020 ed entro la data di scadenza del termine di presentazione delle domande, dovrà aggiornare il punteggio.

Chi è stato immesso in ruolo con riserva potrà presentare domanda di inclusione con riserva nelle rispettive GPS. In caso di mancata risoluzione del contratto a tempo indeterminato, l’inclusione diviene definitiva con la possibilità di stipulare contratti a tempo determinato.

Possono iscriversi nelle GPS di seconda fascia posto comune per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria gli studenti che, nell’anno accademico 2021-22, sono iscritti al terzo, quarto o quinto anno del corso di laurea in Scienze della formazione primaria e che hanno assolto, rispettivamente, almeno 150, 200 e 250 CFU entro il termine di presentazione della domanda. Per i docenti della scuola della infanzia e della primaria (graduatorie di istituto di seconda e terza fascia) vengono reintrodotte le supplenze brevi fino a 10 giorni con modalità veloci di interpello e presa di servizio.
Per le GPS sostegno di seconda fascia è valido anche l’anno in corso ai fini del requisito dei 3 anni di servizio su posto di sostegno senza titolo di specializzazione.
È stata inoltre reintrodotta la possibilità, nella scuola di I e II grado, di assegnare spezzoni fino a 6 ore ai docenti a tempo determinato che sono già in servizio nella scuola (prioritariamente a titolo di completamento orario).
Per l’assegnazione delle supplenze al 30 giugno e al 31 agosto, compresi gli spezzoni superiori alle 6 ore, da GaE e GPS di prima e seconda fascia viene confermata la procedura informatizzata.

La parte relativa alle sanzioni per rinuncia o abbandono di una supplenza viene riscritta completamente, mentre le tabelle di valutazione del servizio e dei titoli sono confermate dal biennio precedente.

Nelle ultime GPS per gli anni scolastici 2020-2022, ai fini del punteggio sono state riconosciute le certificazioni informatiche. Verosimilmente lo stesso accadrà con il prossimo aggiornamento.
Nelle GPS del 2020 si potevano presentare fino a 4 certificazioni informatiche (per un massimo di 2 punti).
La certificazione ICDL Full Standard ha permesso di conseguire 4 certificati (ICDL Essentials, ICDL Base, ICDL IT-Security, ICDL Full Standard), per un totale di 2 punti. Chi è in possesso di un certificato ECDL Core può passare a ICDL, convertendo i moduli ECDL Core in moduli ICDL. Poi potrà completare il percorso di certificazione ICDL Full Standard, acquisendo la possibilità di ottenere i tre certificati ICDL Essentials, ICDL Base e ICDL IT-Security.

Richiedi informazioni

Hai bisogno di aiuto? contattaci per qualsiasi necessità.

Thank you! Your message has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.

Ultimi articoli

vedi tutti

Graduatorie provinciali per le supplenze: aggionamenti primavera 2022

Si avvicina la scadenza delle graduatorie provinciali per le supplenze che richiede aggiornamenti da parte del MIUR.

Graduatorie istruzione

Concorso ATA 24 mesi 2021: come prepararsi

Con il concorso ATA 24 mesi viene aggiornata la prima fascia, ovvero la graduatoria ATA permanente da cui ogni anno si attinge per conferire i ruoli del profilo ATA

Graduatorie istruzione

Nuovo corso disponibile: ForCoding

Se state pensando di ottenere punti ai fini dell’aggiornamento delle graduatorie di seconda e terza fascia dei docenti, allora vi comunichiamo che è disponibile il nostro corso ForCoding sull’uso del linguaggio di programmazione e la robotica nella didattica.

Graduatorie istruzione