Tutto quello che c’è da sapere sulle graduatorie ATA terza fascia

March 19, 2021

18 marzo: presentazione della piattaforma telematica
19 marzo: pubblicazione del decreto e della tabella sulla «Gazzetta Ufficiale»
Dal 22 marzo: avvio di presentazione delle domande su Istanze online
22 aprile: chiusura delle domande

Queste le date importanti per il concorso ATA graduatorie terza fascia (gli elenchi di coloro che possono svolgere supplenze del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario nelle scuole) per il triennio 2021-2023.

Va tuttavia tenuto presente che le date del 22 marzo e 22 aprile ipotizzate dal Ministero sono passibili di modifiche in seguito alla richiesta dei sindacati di non creare sovrapposizione con altre procedure, per esempio la presentazione delle domande di mobilità. Inoltre, potrebbe influire anche il collaudo ufficiale della piattaforma attraverso la quale andranno presentate le domande.

Potranno presentare la domanda coloro che attualmente non sono inseriti in graduatoria, sia perché non hanno mai fatto richiesta, sia perché erano precedentemente inseriti ma non hanno aggiornato la propria posizione nel 2017. Coloro che sono già in graduatoria potranno presentare la domanda come istanza di aggiornamento, inserendo ulteriori titoli acquisiti dal 2017 e, se desiderato, cambiando provincia scegliendone una ritenuta più vantaggiosa.

Ogni aspirante può fare domanda per tutti i profili professionali per i quali è in possesso, entro il termine di scadenza delle domande, del titolo di accesso previsto. I titoli di studio per l’accesso ai profili di cui all’art. 1, comma 1 (fatto salvo quanto previsto dai successivi commi 6, 8 e 10 e tenuto conto del DPR 15 marzo 2010 n. 87 e del DPR 15 marzo 2010 n. 88, che hanno sostituito i diplomi di qualifica professionale con i relativi diplomi di maturità degli istituti tecnici e professionali), sono quelli ridefiniti dall’art. 4 della sequenza contrattuale per il personale ATA prevista dall’art. 62 del CCNL 29 novembre 2007 del comparto scuola:

  • Assistente amministrativo: diploma di maturità
  • Assistente tecnico: diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale
  • Cuoco: diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina
  • Infermiere: laurea in Scienze infermieristiche o altro titolo valido per l’esercizio della professione di infermiere
  • Guardarobiere: diploma di qualifica professionale di Operatore della moda
  • Addetto alle aziende agrarie: diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico, operatore agro-industriale, operatore agro-ambientale
  • Collaboratore scolastico: diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati e/o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni

Per coloro che sono già inseriti nella graduatoria ATA del triennio scolastico precedente, per l’ammissione relativa allo stesso profilo professionale restano validi i titoli di studio in base ai quali avevano conseguito a pieno titolo l’inserimento in tale graduatoria. Si sottolinea che sono validi i titoli di studio richiesti dall’ordinamento vigente all’epoca dell’inserimento nelle graduatorie, quindi un aspirante che sia entrato con titolo di accesso richiesto “licenza media” resta inserito, anche se non sono più previsti nuovi inserimenti con la licenza media.

Vengono inclusi nella terza fascia delle graduatorie di circolo e di istituto coloro che hanno prestato almeno 30 giorni di servizio, anche non continuativi, prima del 25/07/2008 occupando posti corrispondenti al profilo professionale richiesto. Rientra in questo calcolo solo il servizio effettivo in scuole statali prestato in base a un rapporto di impiego a tempo determinato direttamente con lo Stato, oppure il servizio scolastico con rapporto di impiego a tempo determinato (tranne quello nelle istituzioni scolastiche della Valle d’Aosta e delle province autonome di Trento e Bolzano) direttamente con gli Enti locali che, fino al 31 dicembre 1999, per legge dovevano fornire alle scuole statali personale ATA.

Oltre ai titoli di studio richiesti obbligatoriamente, vengono presi in considerazione anche altri titoli, sia di cultura sia di servizio. Per i punteggi assegnati, si rimanda all’allegato a del decreto del 3 marzo 2021, “Tabella di valutazione dei titoli culturali e di servizio della terza fascia delle graduatorie di istituto del personale ATA”.

Richiedi informazioni

Hai bisogno di aiuto? contattaci per qualsiasi necessità.

Thank you! Your message has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.

Ultimi articoli

vedi tutti

Concorso ATA 24 mesi 2021: come prepararsi

Con il concorso ATA 24 mesi viene aggiornata la prima fascia, ovvero la graduatoria ATA permanente da cui ogni anno si attinge per conferire i ruoli del profilo ATA

Graduatorie istruzione

Nuovo corso disponibile: ForCoding

Se state pensando di ottenere punti ai fini dell’aggiornamento delle graduatorie di seconda e terza fascia dei docenti, allora vi comunichiamo che è disponibile il nostro corso ForCoding sull’uso del linguaggio di programmazione e la robotica nella didattica.

Graduatorie istruzione

Corsi online per aumentare punteggio nelle graduatorie ATA

Come aumentare il proprio punteggio nelle graduatorie ATA?

Graduatorie istruzione